Foyer Salone Margherita discoteca napoli via S.Brigida 65/66

Salone Margherita discoteca napoli 

foyer salone margherita discoteca napoli

descrizione locale: Foyer Salone Margherita discoteca napoli

Un istiruzione nel cuore di Napoli, un gingillo di raffinatezza e chiccheria. Situato nell’antico foyer dell’omonimo teatro di cui s’era persa traccia nei primi del ‘900, il ristorante si sviluppa su quattro livelli, al livello strada c’è il cafè; al secondo: la terrazza; al terzo: la sala Autiero, che oltre ad essere un privè è anche sala fumatori. Al quarto livello vi è il salone centrale con circa

100 posti a sedere e palco per esibizioni. Di lato vi è la zona longue-bar arredata con poltrone ed oggetti d’epoca. La cucina spazia tra gusti mediterranei ed esotici, ma con grandi influenze della tradizione napoletana. Il giovane chef, Aldo La Notte, riesce sempre ad offrire agli ospiti piatti esclusivi dai sapori accattivanti. La cantina conta 300 etichette.


I Barbaro, potente dinastia della moda che da 40 anni ci vende di tutto (dalle scarpe ai mobili passando dai profumi e al total look griffato) hanno deciso di debuttare anche nel mondo della movida napoletana. Ed ecco a voi il Foyer. Minimale, tutto bianco, per gli aperitivi del dopo- shopping (in uno dei loro innumerevoli negozi posizionati ad ogni angolo della Galleria Umberto) ma anche per passarci la serata e mostrare l’ultimo capo Burberry sempre e rigorosamente comprato da Barbaro ma, ci rassicura Veleria, la più giovane delle sorelle, ci faranno entrare anche se possiamo permetterci solo un Blazer di Zara. Eccovi le foto del grande opening con la presenza di amici, vip e con, ovviamente, il Sindaco di Barbalandia: Don Alfredo Barbaro.

Il Salone Margherita era un cafè-chantant di Napoli, il primo mai aperto in Italia. Storia Nacque per idea dei fratelli Marino di Napoli, che decisero di importare il modello dei cafè-chantant francesi in Italia.
Venne inaugurato il 15 novembre 1890 nella Galleria Umberto I alla presenza della créme cittadina: principesse, contesse, uomini politici e giornalisti come Matilde Serao presenziarono alla prima del nuovo locale che divenne il simbolo della Belle époque italiana L’idea fu vincente e ricalcò totalmente il modello francese, persino nella lingua utilizzata: non solo i cartelloni erano scritti in francese, ma anche i contratti degli artisti e il menu I camerieri in livrea parlavano sempre in francese, così come gli spettatori Gli artisti, poi, fintamente d’oltralpe, ricalcavano i nomi d’arte in onore ai divi e alle vedettes parigine. Solitamente gli spettacoli

come raggiungere:Foyer Salone Margherita discoteca napoli

Indirizzo:via S.Brigida 65/66 – Napoli (NA)

Tavoli champagneria solo su prenotazione

L’ambiente è selezionato, la direzione si riserva il diritto di ammissione

 NON ASPETTARE. X Info Generali , Trattamento esclusivo CHIAMACI:

raffaele tequila: ☎ 3662895038

X TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA QUESTO WEEK END CLICCA QUI:

http://www.serateanapoli.it/category/sabato-sera-disco-discopub-napoli/

https://www.facebook.com/serateanapoli

X tenerti aggiornato sui nostri eventi aggiungiti alla nostra fan page o alla nostra pagina Google +:

https://plus.google.com/u/0/b/116986556257291650719/116986556257291650719/posts

——————–

 

Foyer Salone Margherita discoteca napoli

 

 

0
0

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*